Al momento stai visualizzando Se te la prendi… è cosa tua!

Buddha stava insegnando ad un gruppo di discepoli quando un uomo gli si avvicinò e lo insultò, con l’intenzione di aggredirlo. 

Di fronte a tutti, Buddha reagì con assoluta tranquillità, rimanendo fermo ed in silenzio.

Quando l’uomo se ne andò, uno dei discepoli, indignato da questo comportamento, chiese a Buddha perché avesse permesso a quello straniero di maltrattarlo in quel modo.

Buddha rispose serenamente: «Se io ti regalo un cavallo e tu non lo accetti, di chi è il cavallo? ».

L’alunno, dopo aver tentennato per un istante, disse: «Se io non lo accettassi, il cavallo continuerebbe ad essere vostro, maestro».

Buddha annuì e gli spiegò che, nonostante alcune persone decidano di perdere il loro tempo insultando, noi possiamo scegliere di accettare tali parole o meno, proprio come faremmo con un regalo qualsiasi.

«Se lo prendi, lo accetti, altrimenti colui che insulta rimane con l’insulto tra le sue mani».

Molto spesso assumiamo come nostro ciò che arriva da un’altra persona o dall’esterno, entrando in uno spazio di egocentrismo che ci carica di colpe e meriti, giudizi e aspettative e ci rende la vita più difficile di ciò che in realtà è..

Ti piacerebbe poter vedere ancora di più la realtà per quella che è, pulita dai condizionamenti dell’ego e viverla da questo nuovo spazio?

Scopri i nostri percorsi X-Way!