Al momento stai visualizzando “Non mi fido di te”

Questa trappola ha origini profonde che riguardano la sicurezza di base: oggi non puoi fidarti delle persone perché allora non hai potuto fidarti di chi avrebbe dovuto prendersi cura di te.  

Tutte le forme di abuso sono violazioni dei confini personali. Da bambino, una persona a te vicina ti ha fatto del male e tu non potevi difenderti, non ti sei sentito protetto

Se la persona che ha abusato di te era qualcuno che amavi, hai dovuto addirittura tollerare l’abuso per non perdere il legame con lui/lei. 

Ci sono tre tipi di abuso: fisico, sessuale e verbale e in tutti e tre è presente una combinazione di amore e di offesa. 

Se hai sviluppato questa trappola, ti aspetti che gli altri ti facciano del male: temi che ti possano imbrogliare, mentire, manipolare, umiliare e costringerti a subire maltrattamenti. Così metti in atto una serie di comportamenti di sfiducia per proteggerti:

– Tieni gli altri sempre ad una distanza di sicurezza

– Sei diffidente nei confronti delle intenzioni altrui e tendi a pensare al peggio. Ti aspetti che le persone che ami ti tradiscano;

– Eviti qualsiasi tipo di relazione o intrattieni solo rapporti superficiali, nei quali non ti apri realmente all’altro oppure allacci relazioni con persone che ti trattano male e poi provi rabbia e desiderio di vendetta nei loro confronti.

Potresti avere un umore mutevole, apparire sconvolto, scoppiare a piangere o avere esplosioni di rabbia che sorprendono gli altri. Altre volte potresti sentirti “dissociato” come se fossi da un’altra parte e ciò che ti circonda ti sembra irreale. Le emozioni sono anestetizzate come forma di fuga psicologica dall’abuso. 

Consideri le tue relazioni pericolose e imprevedibili e non ti puoi lasciar andare o mostrare la tua vulnerabilità. Devi restare costantemente in guardia, osservi e aspetti per essere pronto quando l’altro ti attaccherà. Pensi che gli altri segretamente ti vogliano del male e anche quando qualcuno fa qualcosa di carino per te, cerchi subito il secondo fine.

Ansia e depressione sono frequenti per chi ha sviluppato questa trappola, come una bassa autostima e la sensazione di non andare bene e in generale di disperazione per la vita.

Quello che puoi esplorare per liberarti di questa trappola, è realizzare che nella vita ci sono persone verso le quali è possibile avere fiducia. Puoi imparare a riconoscere e discernere chi merita la tua fiducia e chi no. Puoi imparare a difenderti dalle persone pericolose e aprire il cuore a chi vuole veramente il tuo bene